I 20 temi

Tema
5/20
 

Regolamentare la prostituzione di strada attraverso l'individuazione di "zone franche" in cui concentrare il fenomeno.

In Italia la prostituzione è regolata dalla Legge Merlin del 1958. La norma mira a combattere la prostituzione contrastando sia lo sfruttamento che il favoreggiamento. Ma nonostante la chiusura delle case di prostituzione - ma la norma cita anche “i quartieri e qualsiasi altro luogo chiuso” - il fenomeno è comunque molto diffuso nel nostro paese. In alcune città è stato in qualche caso tentata (ufficialmente e non) la creazione di zone franche, in cui circoscrivere il fenomeno e tollerarne la presenza.

Pro Nonostante lo sfruttamento della prostituzione sia reato, la cosa avviene sotto gli occhi di tutti, soprattutto nelle grandi città. Visto che il fenomeno non si riesce a debellare completamente, ha senso cercare di limitare i danni e il degrado. Circoscrivere il fenomeno a zone ben definite sarebbe un passo in avanti, e avrebbe vantaggi soprattutto dal punto di vista del decoro. In alcune grandi città la prostituzione di strada è diffusa sia in periferia sia in zone semi-centrali, e crea un’atmosfera sgradevole diffusa.

Contro Accettare le zone franche vuol dire arrendersi e chiudere gli occhi su quello che succede in realtà. Molto spesso le donne che si prostituiscono sono indotte a farlo e sfruttate: tollerare le zone franche non fa altro che alimentare il loro schiavismo. Spostare il fenomeno in zone apposite non risolve il problema culturale legato all’acquisto di corpi. La prostituzione va combattuta e non accettata come qualcosa di imbattibile.

La posizione dei nostri 2.641 utenti sul tema
Le percentuali non sono statisticamente significative
AMURA
AMURA
Molto contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
da sempre contrari alla mercificazione del corpo umano, i comunisti si oppongono quindi ad ogni tipo di riconoscimento formale, anche implicito... tendiamo invece a tutelare l'amore libero non mercificato, favorendo politiche per la casa e per le residenze che assicurino accoglienza e sicurezza...
BRAMBILLA
BRAMBILLA
Molto contrario/a
DE MAGISTRIS
DE MAGISTRIS
Tendenzialmente contrario/a
ESPOSITO
ESPOSITO
Tendenzialmente contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
Si tratta di un fenomeno molto delicato, da un lato c'è lo sfruttamento della donna che viene vista come un oggetto, il mercato del sesso, che è uno dei mestieri più antichi del mondo; in Italia la prostituzione è illegale, dall'altro il degrado che c'è nelle strade dove viene tacitamente consentita è preoccupante e diseducativo. Ci vuole sicuramente più informazione a riguardo!
LETTIERI
LETTIERI
Contrario/a Leggi il commento del candidato sindaco
Individuare delle zone franche non serve a contrastare il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione, che è gestito dal sistema criminale. Anche se la prostituzione dovesse essere legalizzata e delimitata ad un'area specifica non risolverebbe il problema
VALENTE
VALENTE
Tendenzialmente contrario/a